NEWS

Il 58% delle aziende italiane ha implementato lu2019Internet of Things: ecco i 3 grandi benefici
Post by: Bertolina srl
26/06/2019 12:15

«L’obiettivo di Amazon è porre la soddisfazione dei clienti al centro della propria attività - afferma, all’Italian Tech Week a Torino, Alessio Campoccia, responsabile in Italia dei partner e delle alleanze per Amazon Web Services -. In più del 95% dei casi, le innovazioni dell’azienda sono legate ai feedback dei clienti. Spesso falliamo, ma in quei casi i progetti vengono solo accantonati, in attesa di una tecnologia migliore che ne possa permettere lo sviluppo».

Si apre così l’incontro, organizzato da AWS e Reply, sull’evoluzione dell’industria 4.0 e sull’utilizzo dell’Internet of Things nei processi manifatturieri. L’adozione di tecnologie quali il cloud, il machine learning e l’intelligenza artificiale, ha come scopo non solo l’aumento della soddisfazione dei clienti finali, ma anche dei distributori, dei partner, e in primo luogo dei produttori. Incrementare l’efficienza e l’efficacia del processo produttivo giova a tutto il sistema industriale. Ci sono però dei limiti strutturali e culturali, come la mancanza di infrastrutture, o di team dedicati in azienda: «lacune che possono essere colmate dai servizi di Amazon Web Services e dalla consulenza di un partner come Reply», afferma Campoccia.

Come riportato da La Stampa lo scorso dicembre, Amazon controlla il 51,8% dell’infrastruttura cloud mondiale, seguita da Microsoft con il 13,3%, Alibaba con il 4,6%, Google 3,3%, e IBM con l’1,9%. Amazon Web Services è il sistema cloud più usato dagli utenti Windows, staccando Microsoft Azure per numero di utenti e ampiezza dell’offerta.

I BENEFICI DELL’INTERNET OF THINGS
Per le aziende, migrare le operazioni nel cloud conviene: è una attività in ottica trasformativa, che digitalizza la filiera manifatturiera, e genera valore dall’analisi dei processi. Secondo la survey del 2015SCM World Cisco - Smart Manufacturing & the Internet of Things , che ha coinvolto una base di 418 aziende manifatturiere, gli investimenti delle industrie che hanno implementato l’Internet of Things hanno coinvolto 4 aree: analisi dei dati, connettività, automazione e mobilità. L’utilizzo dell’IoT genera, di conseguenza, 3 grandi benefici: il monitoraggio in tempo reale, ossia correggere con latenza zero; l’analisi predittiva, attraverso gli archivi e gli storici di produzione, grazie al machine learning e all’intelligenza artificiale; l’approccio alla filiera guidato dai dati, per aumentare l’efficienza globale delle aziende.

LO STATO DELL’ARTE IN ITALIA
Secondo Roberto Pellegrini, senior manager di Connect Reply, «l’approccio al prodotto come servizio può portare efficienza nell’industria». Oggi in Italia, il 77% degli introiti di una azienda manifatturiera deriva dalla vendita del prodotto la prima volta, il che significa che non ne viene seguita la «vita» dopo l’acquisto da parte del consumatore, non vengono offerte soluzioni aggiuntive: insomma, manca una strategia di creazione di valore. Grazie all’IoT è possibile trasformare questi prodotti, aggiungendo servizi successivi per aumentare i ricavi.

Secondo un’indagine condotta su 83 aziende manifatturiere italiane, solo il 58% di esse ha avviato progetti basati sull’Internet of Things tra il 2016 e il 2018, di cui il 30% sono in fase di analisi preliminari, il 28% sono progetti pilota, e il 42% già in esecuzione. Per il 75% di queste aziende, la spinta all’adozione dell’IoT è stata il beneficio di efficienza, mentre per il 58% il beneficio di efficacia. All’interno di esse, il 44% utilizza l’IoT per la manutenzione predittiva, e il 41% per l’efficientamento energetico.

«Questo è il momento di trasformare le industrie: adottare l’Internet of Things permette di aumentare i ricavi, ridurre i costi, e abbassare sensibilmente le probabilità di infortunio sul posto di lavoro - spiega Anna Buttaboni, senior IoT solution architect di Reply -. Grazie alla rivoluzione del 5G è possibile applicare la realtà aumentata al processo manifatturiero, efficientando le procedure e allenando i lavoratori, in sicurezza e con precisione».

@LuS_inc


 Possiamo aiutarti?